Difficoltà a contrarre un mutuo per gli under 30

mutuo

Sappiamo tutti quanto sia difficile ottenere un mutuo negli ultimi periodi. Apprendendo le notizie che vengono dai due portali, Facile.it e Mutui.it, principali broker online del settore del credito al consumo, parrebbe che oggi c’è una soglia al di là del quale si può ottenere mutui, ovvero quella dei 30 anni. Al contrario, avere una risposta positiva in tal senso diventa difficile. E’ stato rilevato come nella fase di richiesta di finanziamento, i minori di anni 30 compongano circa il 23% di chi si rivolge agli istituti bancari, per ottenere il finanziamento volto all’acquisto della prima casa. Il problema, però, sorge nella fase successiva, ovvero quella relativa all’erogazione del credito. I dati parlano, infatti, chiaro, in quanto le percentuali relative a coloro che non hanno ancora compiuto il 31esimo anno d’età, è pari al 16% sul totale, un risultato alquanto basso e poco soddisfacente. Se tale percentuale viene scissa nelle sue componenti, allora si potrà notare come:

  • poco più del 5% è rappresentato da chi è riuscito ad intestarsi un mutuo da solo;
  • circa il 4,8% è invece costituito dalle giovani coppie, le stesse per cui anni fa era semplice ottenere mutui;
  • oltre il 6% sono coloro che hanno ottenuto la concessione del mutuo under 30; questo è stato erogato grazie alla presenza di una terza persona che o ha cointestato anche a sé il finanziamento o, si è fatta garante presso la banca che eroga il prestito.

Siamo, quindi, ancora sicuri che gli italiani 30enni possano definirsi deprecabili, se abituati a vivere con i genitori? Non si può biasimare il giovane italiano che resta a carico della sua famiglia se le possibilità di crescita sociale divengono sempre più limitate a causa dei livelli occupazionali e delle garanzie lavorative pressoché inesistenti. Chissà se nel prossimo futuro la situazione andrà a migliorare, sicuramente ci vorranno molti anni.

Condividi questo articolo:

Articoli simili: