Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Ottieni visibilità editando contenuti!
, Redazione

Il committente dei lavori in edilizia

Il committente o il soggetto appaltante è colui che affida ad altri (imprese, project manager, ecc.) la realizzazione di un’opera e/o di un servizio attraverso un contratto di appalto che può essere o a titolo oneroso, ovvero l’opera realizzata in cambio di denaro, o mediante un contratto di gestione, successivo alla realizzazione dell’opera. La definizione e i ruoli del Committente sono regolamentati da specifiche leggi per gli appalti. Il committente o ente appaltante con capacità tecniche e economiche esercita sia la sua funzione di promozione e finanziamento del processo edilizio sia quella di interprete delle sue esigenze o delle esigenze dell’utenza. Definisce la qualità specifica dell’opera, gestendone l’intero progetto. Il committente con capacità economiche esercita solo la funzione di promozione e finanziamento del processo, definendone le esigenze, espresse in forma generica, e del controllo dei risultati delle principali fasi del processo, delegando all’impresa costruttrice, che si avvale di consulenti tecnici e/o finanziari, la definizione della qualità specifica dell’opera, la gestione del processo e in particolare il compito di progettazione, esecuzione, e, eventualmente, di gestione dell’opera edilizia. Da chi può essere assunto il ruolo del committente? Il ruolo del committente può essere assunto da: le amministrazioni dello Stato, anche ad ordinamento autonomo, gli enti pubblici compresi quelli economici, gli enti e le amministrazioni locali, le loro associazioni e consorzi nonché gli altri organismi di diritto pubblico; i concessionari di lavori pubblici, i concessionari di infrastrutture destinate al pubblico esercizio, i concessionari di servizi pubblici, le aziende speciali, i consorzi; i soggetti privati per lavori civili relativi ad ospedali, impianti sportivi, ricreativi, per il tempo libero, edifici scolastici universitari, edifici destinati a scopi amministrativi ed edifici industriali, per la cui realizzazione sia previsto un contributo, da parte delle amministrazioni statali, che superi il 50% dell’importo dei lavori. Nel settore immobiliare lavoro centinaia di migliaia di persone, anche se in questi ultimi anni c'è stata una diminuzione per via della crisi.
edilizia

Il Progettista Architettonico, Strutturale e Impiantistico


Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito