Il Fisco vede ovunque

fisco

Novità in vista in questi ultimi giorni che arrivano direttamente dal mondo del Fisco. Infatti, abbiamo scoperto che la nuova banca dati di cui l’amministrazione finanziaria potrà avere tutte le informazioni, integrerà anche tutti i dati rilasciati da parte degli intermediari finanziari e si aggiunge ai numerosi archivi che vengono messi a disposizione dell’Agenzia delle Entrate.

Secondo questi enti si tratta di supporto fondamentali per la selezione dei contribuenti che devono essere sottoposti a verifiche per scoprire se hanno evaso il Fisco. In primis troviamo l’analisi tributaria che contiene informazione relative al contribuente, dalle dichiarazioni alle comunicazioni inoltrate agli organi dell’amministrazione finanziaria.

All’interno di questi fascicoli, saranno disponibili i dati delle dichiarazioni, versamenti delle imposte, atti, catasto, comunicazioni di carattere reddituale e intestazione delle polizze. Con l’anagrafe tributaria, troviamo anche quella dei conti, dove sono disponibili tutti gli estremi dei conti intestati e cointestati a tutti i contribuenti individuali con codice fiscale.

Grazie a questo dato sarà possibile scoprire se esiste un negozio giuridico a nome del contribuente, se la persona è in possesso di casa, auto e di altre informazioni volte a capire se una persona evade il fisco oppure no. Pensate che anche il possesso di barche è noto al Fisco, grazie a una comunicazione che gli uffici marittimi rilasciano.

Stessa situazione anche per la polizza auto, infatti, le compagnie di assicurazione hanno un filo diretto con l’amministrazione in quanto sono tenute a rilasciar informazioni specifiche sulla clientela. Tra i dati che vengono condivisi troviamo l’anagrafica del cliente e i premi pagati.

Per il momento rimangono fuori dal controllo tutte le assicurazioni per la responsabilità civile e quelle di assistenza. Insomma il Fisco ci potrà controllare da qualsiasi punto di vista, una normativa indispensabile per dire addio al mercato del lavoro nero in Italia, sarà davvero così?

Meglio pagare sempre le tasse, se si viene scoperti i danni posso essere notevoli, sia economici a livello giudiziario.

Articoli simili: