Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Ottieni visibilità editando contenuti!
, Roberto

Immobiliare Bergamo, buoni dati di ripresa

Continuano ad essere molto soddisfacenti i dati sul mercato immobiliare di Bergamo, dove le ultime statistiche sono in grado di confermare il buon trend di ripresa già consolidato nei mesi precedenti. Grazie a tassi di interesse sui mutui al minimo storico, e una maggiore propensione delle banche a concedere i finanziamenti, le compravendite hanno ripreso quota, e l'interesse nei confronti dell'investimento immobiliare non sembra esser stato così dinamico da diverso tempo a questa parte. Naturalmente, non sono solamente quelli di cui sopra i fattori che stanno influenzando positivamente il mercato immobiliare bergamasco. Non si può infatti non fare un pur breve cenno al clima di relativa maggiore fiducia nelle compravendite immobiliari, con particolare riferimento proprio all'area bergamasca, dove gli acquisti di case sono in crescita per il 75% di tutti gli operatori di settore coinvolti nella ricerca prodotta dalla Fimaa Lombardia. E, in merito, è proprio il coordinatore regionale di Fimaa e presidente dell'organizzazione orobica, Luciano Patelli, a ricordare sui media che è tornata la voglia di comperare "e, soprattutto, di comperare la prima casa che, tanto nelle abitudini degli italiani quanto nella nostra provincia, continua a costituire, pur fra alti e bassi, un bene pressoché irrinunciabile". Per quanto concerne gli elementi che sono in grado di influenzare maggiormente il trend di mercato, quello relativo al prezzo è chiaramente quello decisivo. Lo stesso Patuelli ricorda che i valori degli alloggi "si adeguano sempre di più al mercato e alla capacità di spesa dell’acquirente e si sono ridimensionati negli ultimi anni anche del 35-40%. Oggi si compra casa in base alle proprie disponibilità economiche. E per una famiglia di tre-quattro persone il budget va dai 150 ai 200mila euro". Attenzione, tuttavia, a ritenere che i movimenti di settore possano coincidere in tempi rapidi con rialzi in favore dei proprietari. La stessa Fimaa ha infatti previsto la possibilità che possano esservi ulteriori contrazioni dei valori di compravendita, pur limitate. Infine, l'organizzazione ricorda come le notizie positive riscontrate negli ultimi mesi, siano tali anche per quanto concerne il segmento del nuovo, troppo spesso bistrattato: a Bergamo e in tutta la Lombardia almeno 2 compravendite su 10 si riferiscono infatti a immobili di recente costruzione. Per quanto invece concerne la tipologia di abitazione con la maggiore richiesta, vengono premiati principalmente i trilocali e i quadrilocali, mentre flette la richiesta di monolocali e bilocali.

Crescono mutui e compravendite: a calare sono solo i tassi


Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito