Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Ottieni visibilità editando contenuti!
, Roberto

Investimenti immobiliari all'estero, buone previsioni dalla Spagna

L'immobiliare spagnolo? Probabilmente sta risorgendo dalle proprie ceneri. Almeno, così sostiene e scrive il quotidiano Financial Times, sottolineando come il recente successo della società di costruzioni Neinor Homes sia figlia del trend di ripresa che caratterizza l'intero mercato immobiliare iberico, con i prezzi degli immobili spagnoli che hanno fatto registrare quest'anno una risalita del 3% dopo un + 2% nel corso del 2016. Si tratta di rialzi modesti, ma dopo 8 anni di ribassi (dal 2007 al 2015 i prezzi medi degli immobili sono praticamente crollati del 35%) appare evidente l'inversione di tendenza.

Il quotidiano sostiene come il settore edilizio spagnolo sia cresciuto in misura "eccessiva" durante gli anni del credito facile. Poi, la crisi ha spazzato via dal mercato molti operatori, lasciando così sul terreno delle sorti di città fantasma, fatte di immobili disabitati e privi di mercato.

Ancora, il quotidiano rammenta come l'avvio del piano di smaltimento dei crediti deteriorati abbia coinvolto inizialmente le grandi società estere (tra le tante, il Financial Times cita Goldman Sachs, Cerberus Capital, Blackstone), che hanno acquisito crediti e immobili sottostanti, aprendo la strada successivamente ai fondi di investimento locali, tra cui Axiare, Merlin Properties, Hispania e Lar Espana.

I profitti complessivi di questi quattro operatori - scrive il Financial Time - sono già incrementati del 50 per cento rispetto a quanto è stato possibile verificare rispetto allo scorso anno.

Tutto bene, dunque? Non proprio, poichè il Financial Times sottolinea come la ripresa del settore non sia affatto stata omogenea, e che nei grandi centri urbani la domanda ha già iniziato a superare l'offerta, spingendo così i prezzi al rialzo. Nelle aree rurali la tendenza appare essere piuttosto differente, visto e considerato che qui lo stock di immobili invenduti è particolarmente ampio, e continua a rappresentare uno dei principali ostacoli per il rilancio del settore immobiliare spagnolo.

Insomma, investire nell'immobiliare spagnolo potebbe essere una scelta di convenienza, con un'ottica di medio termine. Il peggio sembra essere sufficientemente alle spalle, ma per poter compiere una proficua operazione immobiliare nel settore iberico bisognerà comunque compiere ben più di qualche sforzo per individuare il giusto lotto.

immobiliare

Mercato immobiliare 2017: vendite in aumento e prezzi in calo?


Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito