Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Ottieni visibilità editando contenuti!
(Agg. 10 Settembre 2020), Mirko

Impianto fotovoltaico: la guida completa

Un impianto fotovoltaico rappresenta il migliore modo per rendere la propria casa il più possibile eco-sostenibile riuscendo a produrre energia elettrica direttamente dai raggi solari. Sebbene vi siano una serie di spese abbastanza importanti tra costo dei componenti ed installazione è possibile comunque ottenere non solo degli importanti risparmi energetici ma anche una serie di interessanti bonus. Nel corso degli anni la tecnologia delle celle solari si è sviluppata molto andando a migliorare molto la capacità di produrre energia. In effetti un cambiamento del coefficiente di rendimento andando a produrre più energia elettrica in base alla luce assorbita. Il fotovoltaico è una tecnologia molto importante per mantenere il nostro pianeta un po' più pulito riuscendo allo stesso tempo ad abbattere i costi sulla bolletta energetica che comunque è gravata da una serie di altre voci di spesa che vanno a pesare sul costo finale. Riuscire quindi trovare il giusto compromesso tra pannelli fotovoltaici e l’aspetto esterno della propria abitazione. Si vanno quindi a cercare soluzioni innovative in grado di offrire un ottimo modo da rendere la propria abitazione compatibile con l’ambiente ma anche bello ed in grado di rendere meno costoso il normale uso dell’energia elettrica. Inoltre è bene ricordare che i fotovoltaici tendono a far aumentare il valore dell’immobile nel caso si decidesse di venderla.

Rendimento impianto fotovoltaico: quali sono i fattori che vanno ad influire?

Il rendimento di un fotovoltaico può variare in base ad una serie di fattori che vanno ad influire direttamente. Sebbene questi siano concetti abbastanza complicati è necessario che chi si avvicina a questo settore ma anche coloro che decidono di migliorare il proprio impianto. È comunque interessante tenere presente che questo non è solo un modo per risparmiare sulla bolletta ma anche la possibilità di entrare nella comunità di coloro che hanno deciso di diminuire la propria impronta sull’ambiente. Nello specifico vi sono due tipi differenti di cause che possono andare ad influire sulla resa del fotovoltaico:


fattori interni: che vanno a comprendere la qualità dei cavi e dei cablaggi, l’inverter e tutti gli altri componenti che vanno a creare l’impianto;

fattori esterni: questo è probabilmente rappresenta un punto cardine molto importante perché possono far naufragare tutto il progetto. Ciò può accadere soprattutto dalla quantità di raggi solari che le celle riescono a catturare. Si deve quindi tenere presente la posizione dell’impianto ma anche la latitudine perché è normale che maggiore quantità di luce del sole arriva maggiore è l’energia elettrica che verrà prodotta.

Un altro elemento da non dimenticare è l’angolo d’incidenza. È interessante notare che per cercare di ottenere il maggiore profitto da questo impianto è necessario calcolare l’angolo perfetto per poter ottenere il migliore risultato in termini di produttività.

Le celle fotovoltaiche alla perovskite: caratteristiche

Vi sono un grande numero di celle fotovoltaiche perché è un mercato in forte espansione quindi la tecnologia sta facendo passi da gigante per la ricerca in questo settore. Quelle più promettenti sono le celle alla perovskite. Alla base di questo prodotto è la perovskite che è un ossido di Ca e Ti ma soprattutto riesce ad essere un ottimo conduttore elettrico e quindi si adatta molto bene a questo tipo di impiego. Inoltre questo particolare materiale riesce ad assorbire meglio di altri la luce quindi riesce ad offrire un ottimo sistema per la produzione di energia elettrica. Ultimo ma non meno importante è lo spessore di questo materiale. Avendo dimensioni molto ridotte è possibile creare delle celle molto più performanti rispetto a quelle al silicio. Questa è quindi una tecnologia promettente per ottenere un ottimo rendimento impianto fotovoltaico.

Bonus fotovoltaico 110%: come creare il proprio impianto senza spendere molto denaro

Fino ad ora abbiamo visto com’è possibile ottenere un migliore rendimento impianto fotovoltaico ma anche se rimane un ottimo modo per rendere la nostra casa più ecologica e meno costosa non si può non ignorare che creare un impianto del genere è molto costoso sotto tutti i punti di vista. Per fortuna è possibile accedere al bonus fotovoltaico 110% che consente di ottenere un importante risparmio sui costi vivi. Questo bonus si rivolge a condomini, persone fisiche il cui immobile non sia adibito come studio professionale o attività economica di nesun tipo, IACP meglio conosciuto come Istituti Autonomi Case Popolari e le cooperative di abitazioni. Il tetto previsto in questo bonus è del 110% fino ad un tetto massimo di 48000 euro comunque al massimo di 2400 euro per Kw. La cosa interessante è rappresentata dal fatto che è possibile godere di questo bonus anche con la cessione del credito o lo sconto sulla fattura.

impianto fotovoltaico

Energia rinnovabile: le soluzioni per la casa

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito