Ispettore di cantiere

ispettore di cantiere

L’ispettore di cantiere rispetto al direttore dei lavori, deve essere presente in cantiere tutti i giorni per poter controllare come vanno i lavori nelle fasi più delicate dell’opera.

In base all’art. 126 del DPR 554/99 (confermato da DLgs 12 aprile 2006 n. 163) gli assistenti con funzioni di ispettori di cantiere devono collaborare con il direttore dei lavori nel sorvegliare i lavori in conformità delle prescrizioni stabilite nel Capitolato speciale di appalto. Il ruolo di ispettore viene ricoperto dalla persona che esercita la sua attività in un turno di lavoro. Questi soggetti sono presenti a tempo pieno nel periodo in cui si svolgono i lavori che necessitano di un controllo quotidiano, nonché relativamente alle fasi di collaudo e alle manutenzioni necessarie per tenere in sicurezza il tutto.

Agli ispettori, generalmente vengono affidati anche questi compiti: verificare i documenti di accompagnamento delle forniture di materiali per accertarsi che siano conformi alle prescrizioni ed approvati dalle strutture di controllo in qualità del fornitore; verificare, prima della messa in opera, che i materiali, le apparecchiature e gli impianti abbiano superato le fasi di collaudo prescritte dal controllo di qualità o dalle normative vigenti o dalle prescrizioni contrattuali in base alle quali sono stati costruiti; controllare le attività dei subappaltatori; controllare la regolare esecuzione dei lavori con riguardo ai disegni ed alle specifiche tecniche contrattuali; assistere alle prove di laboratorio; assistere ai collaudi dei lavori ed alle prove di messa in esercizio ed accettazione degli impianti; predisporre gli atti contabili quando sono stati incaricati dal direttore dei lavori.

Un lavoro che richiede attenzione ed impegno, specialmente nelle fasi di collaudo.

Articoli simili: