Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Ottieni visibilità editando contenuti!
, Redazione

La nuova tendenza dei giovani: casa vicino ai genitori

I giovani aventi un’età compresa tra i 18 e i 34 anni che non riescono ad abbandonare la casa dei genitori dai quali dipendono a causa di una miriade di ostacoli. L’aver trovato lavoro, l’essersi sposati, non vuol dire molto se non c’è un aiuto economico da parte delle famiglie.

La conseguenza di ciò è che la maggior parte di loro vive ancora con i genitori. Alcuni cercano casa, ma rimanendo comunque nel circondario. Il rapporto Coldiretti/Censis “Vivere bene vivere meglio” ha rilevato che il 42,3% degli italiani abita ad una distanza non superiore a 30 minuti a piedi dalla casa dei propri genitori.

Il desiderio di vicinanza deriva più che altro da fattori psicologici, non tanto economici o di comodità.

Gli adulti con età tra i 45 e i 64 anni, ovvero quasi il 60% degli italiani, abitano a meno di mezz’ora,

Stiamo tornando indietro nel tempo, al fenomeno che ormai era sparito da secoli, quello degli accampamenti, tipico del nomadismo, poi diventato simbolo dell’età medioevale, con le sue città dalle cinta murarie. Si torna dunque all’epoca dei clan, nonostante molti siano i giovani che attualmente vivono all’estero. Questo cambiamento porta anche ad una flessione della domanda e dell’offerta, della quale bisogna sicuramente tenere conto.

Chiaramente bisogna vedere se nei prossimi anni si continuerà ad andare in questa direzione oppure ci sarà un cambio di rotta.

 casa vicino ai genitori

I mutui ai tempi del divorzio


Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito