Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Ottieni visibilità editando contenuti!
, Redazione

Mercato immobiliare estero: com’è la situazione

La ripresa del mercato immobiliare mondiale è l’unica soluzione per vedere un po’ di ottimismo nel settore e finalmente sembra che qualcosa stia finalmente per muoversi. Il movimento di cui stiamo parlando arriva dal mercato americano, dove in questi mesi è fatta sentire una certa incertezza a causa della poca sicurezza della Banca Centrale degli Stati Uniti.

Dopo un periodo decisamente negativo, sembra essersi mosso qualcosa e come un tempo il mercato immobiliare, ritorna ad essere considerato un bene da non perdere. La ripresa di cui parliamo è stata confermata dall’aumento della compravendita di case di lusso, dove le richieste sembrano in netta ripresa.

Solitamente i clienti che sono disponibili ad acquistare questi immobili, pagano in contanti e non sono preoccupati dalla possibilità di pagare un prezzo superiore per avere la casa migliore. Le due città estere che in questo momento hanno confermato i segni di ripresa sono New York e Miami, quest’ultima è la prima a livello di quantità di transazioni realizzate nell’ultimo periodo.

A New York sono in aumento i volumi della compravendita, dove i prezzi non conoscono differenze e l’aumento delle locazioni aumenta. A questo punto possiamo confermare che la differenza di acquistare un immobile a Manhattan e Brooklyn è praticamente nulla.

Questo accade perché soprattutto a Miami la popolazione è in aumento da almeno 24 mesi e anche la domanda delle case e degli immobili in vendita, doveva ottenere un aumento considerevole. La notizia strana? Sono soprattutto gli stranieri gli acquirenti interessati a queste offerte, soprattutto canadesi, svizzeri e Italiani.

Il mercato immobiliare estero riparte e quello Italiano? Avrà mai una ripresa di questo genere oppure la situazione continuerà ad andare sempre peggio?

Seconda alcuni esperti del settore ci vorranno numerosi anni per vedere una ripresa concreta

mercato immobiliare

Seconda casa: Mutui in crescita


Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito