Mercato immobiliare toscano: un periodo non particolarmente positivo

Mercato immobiliare toscano: un periodo non particolarmente positivo

Il mercato immobiliare toscano sta vivendo un periodo abbastanza negativo a causa di problematiche che ormai da qualche mese sono entrate con prepotenza nella nostra quotidianità. Il problema che oltre alla pandemia da Covid19 stiamo affrontando una crisi economica che potrebbe addirittura superare tutte le altre viste in precedenza. Sebbene i numeri dei contagi si stiano sempre più abbassando vi sono delle fragilità che stanno creando problemi a tutti i campi della nostra economia dalle industrie fino al turismo. Ciò ha portato, per esempio, ad un turismo con numeri minori in termini di flusso. Inoltre c'è il problema del problema dell'insolvenza mutui perché coloro che avevano sottoscritto un contratto del genere ora si trovano senza lavoro e con la cig in estremo ritardo. Come è possibile notare con maggiore dovizia di particolari nell'articolo citato, è stato stimato che molti tra coloro che erano riusciti ad ottenere un mutuo non saranno in grado di pagare tutte le rate rimanenti. Si ha quindi una sorta di effetto domino che va a comprendere tutti i settori dell'economia.

Il mercato immobiliare toscano: male ma non particolarmente grave

Si deve tenere presente che sebbene nel primo trimestre del 2020 vi siano stati cali importanti in tutte le regioni italiane andando a determinare una vera e propria crisi. E' necessario tenere presente che andando a controllare i dati emersi dalle ultime statistiche è possibile tenere presente che il calo rispetto allo stesso periodo del 2020 è stato dello 0.18% riuscendo quindi a parare sostanzialmente il colpo. Molto probabilmente questo risultato poco negativo perché in Toscana vi sono molte città che riescono ad attirare un grande interesse nel mondo creando quindi un buon interesse nel pubblico. Ci si trova quindi a pagare in media 2326 euro per metro quadro gli appartamenti sicuramente meno rispetto a maggio 2015 quando il costo per mq era di 2483 euro ma di più rispetto ad ottobre del 2019 che scese fino a 2325 euro.

Quali sono le provincie che hanno ottenuto un incremento maggiore?

In effetti si deve tenere presente che vi sono una serie di importanti centri che riescono ad sempre ad attirare un grande interesse soprattutto in coloro che vogliono acquistare una casa per investimento. Bisogna ricordare che Firenze, Pisa, Siena e molte altre città rimangono importanti per il turismo anche se, come anticipato in precedenza, l'estate è ormai passata vi sono le città d'arte che vengono visitate tutto l'anno. La città che ha ottenuto un maggiore incremento è stata Firenze mentre quella che non ha ottenuto risultati interessanti è Pistoia. Ecco gli andamenti città per città:

  • Firenze: probabilmente si tratta di una tra le città più apprezzate visto che il valore per metro quadro è di 3058 mentre per l'affitto sono necessari quasi sedici euro;
  • Lucca: questa città è molto particolare perché sebbene meno costosa per i prezzi di vendita rispetto a Firenze con i suoi 3000 euro rimangono molto alti i costi per gli affitti andando a superare i ventidue;
  • Grosseto: stesso discorso per Grosseto dove ci troviamo ad un valore di poco inferiore ai 2900 euro ma con costi d'affitto che superano senza problemi i 23;
  • Livorno: si rientra in un'ottica più "normale" andando ad analizzare questa città perché il valore di vendita è di 2278 per metro quadro ed il costo per mq dell'affitto è di 10.35 euro;
  • Massa Carrara: altra città costiera molto interessante come prezzi visto che il valore per mq è di 2230 euro e si arriva a 13,38 euro;
  • Siena: in questo caso il valore per mq è di 2153 euro ma per l'affitto bastano 10,58 euro;
  • Prato: anche se in misura minore anche questa città vede avere dei prezzi abbastanza contenuti per mq, 2061, il valore d'affitto è di 11,15 euro;
  • Pisa: è quasi una sorpresa che questa provincia abbia un valore in media di 1887 euro per mq mentre per l'affitto non si arriva a dieci euro. In tutto questo bisogna dire che la città di Pisa ha ottenuto un leggero rialzo arrivando a circa 2200 euro per mq.

Per saperne di più sulla sitazione immobiliare in Italia: Mercato immobiliare abruzzese: un inizio d'anno molto complicato

Condividi questo articolo:

Articoli simili: