Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Ottieni visibilità editando contenuti!
, Mirko

Quotazioni immobiliari Londra: cosa succederà dopo la Brexit?

Le quotazioni immobiliari Londra sono uno dei nodi che stanno venendo al pettine dopo la Brexit ed anche se non è stata disordinata comunque lascia molti punti d'incertezza a tutti coloro che hanno investito o si apprestano a farlo. Si deve tenere presente che sebbene non vi sia stata un'uscita disordinata vi sono ancora alcuni problemi che devono essere presi in considerazione in modo da tenere presente in modo da non rischiare di avere delle pessime sorprese per ciò che riguardano gli investimenti. Molto probabilmente il Regno Unito rimarrà nel mercato unico e nell'unione doganale della UE inoltre le ultime elezioni sono state molto importanti perché hanno dato una buona stabilità politica. Questi sicuramente sono aspetti molto importanti per i capitali che tendono a scappare ogni volta che vi sono delle situazioni che portano ad instabilità economica, politica o sociale. In questo caso il rischio era molto elevato poiché un'uscita disordinata dall'Unione Europea avrebbe creato notevoli problemi all'economia, alla società sia per il riacutirsi di dispute territoriali sia per una possibile difficoltà in termini di approvigionamento e politici visto lo stallo al quale si era arrivati per le contrapposizioni interne ai partiti che stavano impedendo ad arrivare ad una conclusione. Quindi abbiamo dovuto attendere ben tre mesi prima che si potesse arrivare ad un vero e proprio accordo, anche se ancora non si è arrivati ad una vera e propria conclusione della faccenda. In effetti la Gran Bretagna è uscita dall'Unione Europea il 31 gennaio ma sono previsti ben undici mesi di trasizione durante la quale dovranno essere effettuati lunghi e certamente non facili negoziati commerciali.

Certezze ed incertezze che potrebbero in un attimo creare problemi alle quotazioni immobiliari Londra

Gli analisti sono concordi sul fatto che la stabilità politica seguita alle ultime elezioni hanno portato ad una notevole stabilità facilitando il rientro di capitali all'interno del paese andando a cambiare il trend che avevamo riportato proprio riguardo il mercato immobiliare londinese. Ciò significa che il valore delle abitazioni della periferia londinese e dell'interland si è bloccato a vantaggio delle zone del centro dove vi sono gli immobili di lusso. Un elemento che avvalora questi report è l'aumento degli immobili venduti registrati dagli agenti immobiliari che hanno riportato un aumento del 19% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Ma le buone notizie non finiscono qui visto che le transazioni sono sono arrivate a metà dicembre in media a quasi settecentomila sterline registrando un aumento di oltre due punti percentuali. Quindi vendere immobile a Londra potrebbe essere più semplice ora? Questa domanda sottende una risposta abbastanza complessa perché sebbene siamo in fase post Brexit ancora tutto gira intorno a questo avvenimento essendo un elemento estremamente importante perché è capace di creare dei veri e propri sconvolgimenti al tessuto economico e sociale con tutti i risultati che ne derivano. Nel corso degli ultimi anni abbiamo assistito ad una serie di fughe di capitali poiché gli investimenti non vanno d'accordo con l'instabilità economica che si era andata a creare dopo il referendum sulla Brexit. La situazione immobiliare londinese era già abbastanza complicata visto che era già in atto un rallentamento del mercato, fisiologico visto il precedente incremento dei prezzi. Secondo le previsioni degli esperti hanno indicato una finestra molto importante per la riapertura del mercato. In base ad alcuni indicatori sembrerebbe che sarà la primavera a portare nuovi frutti nel mercato immobiliare anche se gli operatori potrebbero essere tratti in inganno nella presumibile impennata dei prezzi perché potrebbero essere solo momentanei. Ci troviamo in un momento molto pericoloso per gli investimenti.

Perché investire nel mercato immobiliare londinese potrebbe essere un vero e proprio azzardo?

La situazione della capitale inglese è ancora immersa nella nebbia e le quotazioni immobiliari Londra naturalmente è ancora molto complicata perché è vero che la Brexit è arrivata senza sconvolgimenti ma ancora tutto dev'essere messo a punto. Si deve quindi tenere presente che stiamo vivendo in una sorta di bolla di sapone poiché la parte difficile non era la scelta di uscire o l'atto formale ma le negoziazioni che stanno partendo per stabilire le condizioni economiche ovvero i patti internazionali che andranno a determinare i trattati economici tra i due paesi. Per ora stiamo vivendo nella finestra di undici mesi ma questa situazione potrebbe velocemente creare dei grossi problemi se, nella peggiore delle ipotesi, il governo inglese non fosse in grado di ottenere delle importanti concessioni commerciali. Bisogna quindi approfittare di questi undici mesi se si desidera vendere il proprio appartamento mentre attendere la fine di questo lasso di tempo se si vuole acquistare.

quotazioni immobiliari Londra

Mercato immobiliare londinese: il tracollo continua

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito