Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Ottieni visibilità editando contenuti!
, Roberto

Spagna, il mercato immobiliare delle nuove case continua a correre

Il mercato immobiliare spagnolo continua a correre. Stando a quanto affermano gli ultimi dati ufficiali, infatti, le vendite di immobili residenziali nel Paese iberico sono aumentate del 14% nel primo trimestre 2019, rispetto a quanto non avessero fatto nello stesso periodo del 2018.

L'incidenza delle nuove case sulle vendite totali è passata dal 17,7% al 19,5%, secondo i dati dell'Istituto Nazionale di Statistica. Tuttavia, si tratterebbe comunque di una percentuale ancora molto lontana da quella del primo trimestre del 2007, quando le nuove case rappresentavano il 41% delle vendite totali. La maggiore crescita nelle vendite è stata rilevata a Madrid, con un aumento del 34%, seguita da Valencia, con un aumento del 24%, e poi da Barcellona, con un aumento del 12%.

A conferma di ciò arrivano altresì gli ultimi dati sulle vendite, inglobati nel report dell'agenzia immobiliare Lucas Fox, secondo cui le compravendite di nuove case nel mercato Prime sono più che triplicate tra gennaio e aprile 2019. Viene altresì qui affermato che l'aumento delle transazioni sulle nuove case sia in gran parte dovuto ad un significativo aumento delle vendite nelle principali città, con Barcellona ha un numero di transazioni completate durante i primi quattro mesi del 2019 che è molto superiore a quello dello stesso periodo del 2018.

Lo studio Lucas aggiunge poi che tale evoluzione è dovuta principalmente al fatto che diversi progetti che erano in fase di costruzione nel 2017 e nel 2018 sono poi stati completati nel corso degli scorsi mesi. Nel segmento Prime, delle proprietà immobiliari di maggiore prestigio, il prezzo medio di una nuova casa è passato da 868.909 euro nel periodo gennaio - aprile 2018 a 1.068.992 euro nello stesso periodo di quest'anno, con un aumento del 23%.

Per quanto concerne il futuro a breve termine, si prevede che le vendite di nuove case a Barcellona dovrebbero proseguire con un buon ritmo, e che anche nelle aree di Girona, Sitges e Marbella si vedrà una buona parte finale dell'anno, grazie al fatto che molti nuovi progetti sono stati finalmente firmati.

Per quanto attiene invece la popolazione degli acquirenti, l'agenzia segnala anche un aumento del numero di compratori provenienti dal Medio Oriente e dagli Stati Uniti, che tendono a preferire le case di nuova realizzazione. L’interesse da parte degli inglesi rimane ancora elevato e il numero di acquirenti spagnoli è in crescita, riflettendo così la crescente fiducia nel mercato da parte dei cittadini locali.

Anche la motivazione degli acquirenti sta cambiando. Mentre prima molti acquirenti stranieri acquistavano una casa in Spagna da utilizzarsi prevalentemente come residenza secondaria, ora invece puntano soprattutto ad usarla come investimento, approfittando di prezzi immobiliari in costante crescita e dei buoni rendimenti degli affitti. Questi fattori, combinati con l'elevata qualità della vita in Spagna, ha assicurato che la tendenza degli investimenti sia cresciuta notevolmente negli ultimi anni, e possa ambire a continuare a crescere.

Oltre ad un cambiamento di nazionalità e di motivazione, gli acquirenti di nuove case sembrano essere diventati sempre più esigenti in termini di caratteristiche e di servizi nel 2019. Gli acquirenti sono alla ricerca di quartieri sicuri, con molti servizi di alta qualità. Cambia anche la caratteristica degli accessori: sempre più spesso chi compra vuole elementi che possano soddisfare ogni propria aspettativa, come sistemi domotici, palestra, spa e piscina riscaldata, e tanto altro ancora.

spagna

Prezzi case Spagna, crescita del 5,2% nel 2018

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito