Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Ottieni visibilità editando contenuti!
, Valentina

Arredamento naturale: per una casa a favore della sostenibilità

L’arredamento naturale sta diventando sempre più diffuso negli ultimi tempi, perché si è finalmente capito che la sostenibilità è un argomento che riguarda tutti da vicino. Ci si adopera sempre di più a creare le giuste coibentazioni per migliorare l’isolamento termico, che in fatto di convenienza ha una duplice funzione: risparmio in bolletta e salvaguardia dell’ambiente. C’è la possibilità di installare pannelli fotovoltaici a favore dell’energia rinnovabile e tutte le altre .

Ma in ambito di arredamento? Nell’arredamento naturale, come anticipa già la parola stessa, i principali soggetti sono gli elementi costruttivi che provengono dalla natura, quindi legno, pietre, piante, lino, juta, vimini, argilla, rattan...e via dicendo.

Arredare casa con materiali naturali significa fare una scelta precisa e consapevole, spesso orientata a preferire l’artigianato all’industriale, per ricercare quel tocco di unicità e del mestiere! Questo ti permetterà di avere una casa che richiama quegli stili che sono portavoce dell’arredamento naturale, come quello nordico.

Creare un arredamento naturale in casa è alla portata di tutti, perché permette di non stravolgere gli ambienti con interventi di tipo strutturale ricorrendo solamente alla sostituzione degli arredi, degli accessori e dei rivestimenti… quindi in piena ristrutturazione fai da te poiché le scelte sono adatte a tutte le tasche!

Come anticipato scegliere l’arredamento naturale non è solamente una questione che ha a che fare con lo stile, ma esprime un urgenza, quella necessità di riconnessone alla natura, alle sensazioni di pace e tranquillità. La necessità di abitare un luogo che sia in connessione intima con i sensi e in totale rispetto con l’ambiente.

La prima cosa importante per un arredamento naturale, è sfruttare il più possibile la luce del giorno

Cosa c’è di meglio nel utilizzare e canalizzare la luce naturale? Il sole è la prima fonte di energia luminosa che abbiamo a disposizione, e la possibilità di sfruttare questa energia per illuminare di giorno le nostre case ci consente anche di risparmiare a livello energetico durante i periodi più caldi.

Se la casa è correttamente esposta alla luce del sole, potrai sfruttare la luce naturale per illuminare gli ambienti, magari usufruendo di grandi finestre che regalano anche un continuum con lo spazio esterno.

Il modus operandi che di ritrova negli arredamenti naturali, studiando gli esempi dei grandi designer del nord europa, troviamo delle prassi che accomunano tutte le diverse declinazioni.

Vediamoli insieme per poter ricreare da soli un arredamento naturale su misura!

1) Il protagonista principale è il legno

Il legno è il materiale principale degli arredamenti naturali. La sua caratteristica organica, lo rende ecologico e sostenibile, tanto più se si prevede l’utilizzo di legno riciclato. Caratterizzato da forme irregolari, ogni elemento sarà unico e le finiture grezze dai colori caldi renderanno subito l’ambiente confortevole.

Ma troviamo anche altri materiali che fanno da contorno alla maestosità del legno nell’arredamento naturale. Tra li loro creano un mix ti superfici materiche che rendono lo spazio caldo e accogliente e pieno di storia: un legno appartenete al passato, avrà molto da raccontare e può diventare ancora più interessante accostato ad un telo in materiale organico come il cotone o il lino.

2) I tessuti

Non a caso i più grandi alleati del legno nell’arredamento naturale della casa, sono il tessuti. Rigorosamente naturali come il cotone, la canapa iuta, sisal, lino e lana, questi tessuti regalano calore e intimità all’abitazione. Un mix di trame, di macro tessiture tra coperte, tappeti, tende leggere e copri divani, sono essenziali per addolcire la durezza del legno e della pietra. La chiave principale è: la stratificazione equilibrata.

3) Dai tessuti alle trame

Una casa arredata in stile naturale non ha bisogno di orpelli, decorazioni e ingombri. La migliore cosa è valorizzare le trame naturali degli elementi che compongono gli spazi: le venature del legno, le tessiture delle stoffe, la texture della pietra. Lasciatele bagnare da una luce senza artificialità per avere un ambiente vero, vibrante e positivo.

4) Palette neutre

I colori neutri sono quelli che più si sposano con i colori di un arredamento naturale. Risaltano i colori caldi del legno e quelli freddi della pietra e donano uno stile delicato all’ambiente. I colori dell’autunno, che vanno dai grigi ai marroni e dorati, sono le sfumature più ricercate, abbinate anche a tonalità più fresche come l’introduzione del verde delle piante, essenziali.

5) Essenziale e solido

un arredamento naturale è un arredamento che segue le linee della semplicità. È essenziale e proseguendo nella sua linearità, crea atmosfere solide e tangibili. Semplice e dedicato al comfort, nell’arredo si utilizzando poltrone comode, divani grandi e angoli dedicati al relax. L’armonia è il filo che lega tutti gli elementi all’interno di una casa in stile naturale.

6) Semplice si, ma non noioso

Gli spazi sono essenziali e semplici, ma non per questo devono essere privi di personalità. Una volta progettato lo spazio della casa, puoi inserire quegli elementi creativi ed eterogenei che danno un tocco vivace e personale agli spazi. È la personalizzazione che rende ancora più unica la tua casa.

arredamento naturale

Arredamento nordico: la sensazione del comfort è al primo posto

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito