Condensa sulle finestre? Ecco 7 metodi per ridurla subito

Condensa Sulle Fines...

Ti chiedi come fermare la formazione di condensa sulle finestre, sui muri e in altre parti della casa? Spieghiamo le cause di questo problema e spieghiamo come fermarlo una volta per tutte.

Man mano che la temperatura esterna scende, come impedire alla condensa di colpire le finestre dovrebbe diventare una priorità se vuoi evitare che danneggi i telai delle finestre, le pareti e qualsiasi altra area.

Quindi cosa causa la condensa sulle finestre? Fondamentalmente, l'aria contiene umidità, ma la temperatura dell'aria determina quanta umidità può trattenere e l'aria calda contiene più umidità dell'aria fredda.

Quando l'aria calda e umida entra in contatto con una superficie o con aria più fredda di quella che è, l'aria calda non è in grado di trattenere la stessa quantità di umidità e l'acqua viene rilasciata nell'aria fredda o su una superficie più fredda, provocando la formazione di condensa e inevitabilmente anche la muffa.

La chiave per fermare la formazione di condensa sui vetri delle finestre sta, quindi, nel controllare l'umidità, migliorare la ventilazione e garantire che la casa sia ben isolata.

In questa guida spieghiamo tutto ciò che devi sapere sulle cause della condensa sulle finestre e le migliori opzioni per risolvere il problema ed evitare che si ripeta in futuro.

Cosa causa la condensa in casa? 

Le attività quotidiane come cucinare, lavare e asciugare i vestiti, riscaldarsi e persino respirare producono vapore acqueo. L'aria può trattenere solo una certa quantità di umidità sotto forma di vapore invisibile, indipendentemente dalla temperatura.

Quando l’aria contiene più umidità di quanta ne può trattenere, raggiunge il “punto di saturazione” e quando questo viene raggiunto, l’umidità si trasforma nuovamente in acqua e si verifica la condensa. La temperatura raggiunta al punto di saturazione è chiamata “punto di rugiada”.

Quando ciò accade, l'aria ha un'umidità relativa del 100%. Ma qual è la normale umidità in una casa? L'aria nella maggior parte delle case tende ad avere un'umidità relativa del 50-70%. I problemi si verificano quando i difetti strutturali di un edificio indicano che il contenuto di umidità è diventato troppo elevato; quando le vecchie case non hanno un rivestimento anti umidità e quando la ventilazione della casa è inadeguata.

Come può la condensa danneggiare la tua casa?

Anche se la condensa ovviamente non è bella da vedere, causa anche tutta una serie di altri problemi di cui i proprietari di casa devono essere consapevoli.

I problemi causati dalla condensa includono:

  • Gli infissi in legno si deteriorano e si gonfiano a causa della muffa ( scopri come togliere la muffa dal legno)
  • Gocce d'acqua sulle finestre
  • Pareti umide dove la vernice e la carta da parati potrebbero staccarsi
  • Tipi di muffe su pareti, davanzali, tessuti d'arredo e altro ancora
  • Rischio di marciume e degrado strutturale
  • Potenziali problemi di salute, soprattutto per i neonati, gli anziani e coloro che soffrono di problemi respiratori.

Come evitare la condensa sulle finestre?

Se si forma la condensa sui vetri esclusivamente quando stai cucinando o stai producendo tanta umidità all’interno della tua abitazione ti basterà aprire leggermente la finestra durante queste operazioni per permettere un ricambio d’aria continuo e per evitare che l’umidità aumenti troppo nel singolo ambiente.

In ogni caso ci sono dei piccoli accorgimenti che puoi apportare per ridurre la condensa senza apportare modifiche significative alla tua casa.

Questi includono:

  • Utilizzo della cappa per la ventilazione durante la cottura in cucina
  • Utilizzo dei coperchi per le pentole
  • Limita gli sbalzi di temperatura significativi causati dall'accensione e dallo spegnimento del riscaldamento: cerca di mantenere una temperatura costante
  • Asciuga i vestiti in spazi ben ventilati (all'esterno se possibile)
  • Non appendere i vestiti bagnati sui termosifoni ad asciugare
  • Assicurarsi che gli aspiratori siano accesi quando si usa il bagno in particolar modo la doccia
  • Lasciare un minimo di spazio tra i mobili e le pareti per consentire all'aria di circolare dalla base delle pareti

Se invece il problema è costante, quella condensa sui vetri interni di casa ti sta dicendo molto della tua abitazione. La condensa sulla finestra è sintomo che la tua casa “non respira” e quindi dovrai provvedere ad un ricircolo d’aria meccanico per eliminare la condensa dalle finestre una volta per tutte.

  1.  Installa degli aspiratori per il bagno e per la cucina e chiudi le porte di queste stanze mentre gli aspiratori sono accesi.
  2. Assicurarsi che vi sia una ventilazione adeguata. Le prese d'aria nelle finestre funzionano bene, ma un'opzione più sofisticata è un'unità di ventilazione ad estrazione meccanica. Questi sostituiscono l'aria della tua casa portando all'esterno l'aria viziata e umida, e re-immettono aria fresca attraverso una griglia separata. È anche possibile acquistare sistemi di estrazione centrale che collegano tutte le zone umide della casa a un ventilatore centrale prima di scaricare l'aria viziata e umida all'esterno.
  3. Migliora il tuo isolamento: le pareti interne devono essere mantenute a una temperatura superiore al punto di rugiada dell'aria interna per prevenire la formazione di condensa sulle pareti. L'isolamento delle pareti interne è la soluzione migliore; tuttavia, l’isolamento delle pareti è anche legato ai crescenti problemi di condensa in altre aree. Laddove potrebbe aumentare la temperatura della parete su cui è installato l'isolamento, le aree che rimangono fredde, come il punto in cui la parete interna incontra la parete esterna, possono essere più suscettibili alla formazione di condensa.

Esistono modi semplici per arrestare la condensa?

Oltre ai miglioramenti domestici, devo utilizzare un deumidificatore per la condensa sulle finestre?

Investire in un deumidificatore è davvero una buona idea se vuoi ridurre la formazione di condensa in casa; tuttavia, vale la pena capire come funzionano per ottenere il massimo da essi e saper scegliere il migliore in base alla tua situazione.

Il tipo più comune di deumidificatore utilizzato nelle case sono i deumidificatori a compressore: questi deumidificatori d'aria sono dotati di un sistema a serpentine fredde; hanno due serie di serpentine, la prima si raffredda per creare la condensa, che viene raccolta nel serbatoio dell'acqua, la seconda riscalda l'aria secca riportandola appena al di sopra della temperatura ambiente. Questo aiuta a creare l'aria secca necessaria per combattere la condensa, la muffa e problemi di umidità.

Condividi questo articolo:

Articoli simili: