Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Ottieni visibilità editando contenuti!
, Redazione

Materiali per costruzioni: bambù come sostituto dell’acciaio

Il bambù è un materiale che sta diventando molto competitivo nel settore green. Cresce velocemente, resiste alle trazioni con grande flessibilità.

Il Future Cities Laboratory, laboratorio di ricerca si Singapore, sta collaborando con l'Istituto Federale Svizzero di Tecnologia di Zurigo (ETH Zurich), per testare il bambù, con l'idea di lanciarlo come sostituto delle armature in acciaio che vengono usate per sorreggere il calcestruzzo armato.

Il progetto è nato a Singapore in via non del tutto causale. La città è in una fase di boom delle costruzioni. I progettisti e gli ingegneri sono interessati agli impatti dell’ambiente e alla sostenibilità del processo di costruzione.

Il bambù ben potrebbe dare una mano nella causa dell’edilizia verde. Le industrie nel campo delle costruzioni e manifatturiere vanno a produrre il 5% delle emissioni di gas serra della nazione, e ciò è stato effettua

to in fase di ricerca. Il bambù, secondo il Professore Dirk Hebel del Future Cities Laboratory, potrebbe ess

ere essenziale nel ridurre l’anidride carbonica nell’aria.

Il Professor Hebel ha spiegato che anche andando a sprecare l’energia coinvolta nello spaccare i pezzi di bambù, con calore e collante, l’impronta di carbonio resta comunque minima rispetto all’acciaio.

I ricercatori hanno rilevato come il bambù tenda ad immagazzinare il carbonio, invece che rilasciarlo, andando a contribuire nell’abbattere le emissioni inquinanti. Ora il team svizzero-asiatico sta sperimentando molte strade per poter rendere ancora più forti e meno deperibili le barre di bambù. L’idea è quella di entrare nel commercio del settore delle costruzioni asiatico entro i prossimi 3 anni.

Il bambù è un ottimo materiale, speriamo che nei prossimi anni si riesca ad utilizzarlo maggiormente.

bambù

Una Chise termoisolante è il nuovo prototipo di Kengo Kuma

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito