Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Ottieni visibilità editando contenuti!
, Mirko

Mercato immobiliare USA: quali sono gli effetti del covid19?

Il mercato immobiliare USA è molto complesso perché si va a parlare di una serie di territori anche molto differenti tra loro quindi di norma è impossibile creare un'analisi unica per tutti gli stati che compongono l'Unione. Ma il fattore covid19, ne abbiamo parlato spesso in questa sede, è quel discrimine in grado di unificare tutto perché il suo avanzamento porta ad una serie di restrinzioni che portano ad una serie di importanti norme più o meno stringenti che portano ad una serie di problematiche riguardo il distanziamento sociale necessario per mitigare il peso di questa pandemia sul territorio. In fin dei conti parlando di questo coronavirus si deve tenere presente che ancora non si conosce bene e che per i prossimi mesi dovrebbero rimanere intatte l'andamento dell'epidemia anche se è necessario tenere presente che visto l'andamento negli altri paesi si deve immaginare che la situazione per qualche mese non dovrebbe migliorare molto. Questo è il quadro che è uscito da questo periodo molto complicato. L'economia sta avendo un calo quasi vertiginoso in tutti i comparti causando dei problemi molto seri sia alle attività produttive sia per coloro che lavorano e quindi fanno girare quotidianamente il denaro. Quando si parla invece del settore immobiliare vi sono una serie di elementi che hanno un equilibrio molto labile quindi una minima variazione potrebbe creare dei problemi abbastanza gravi. In effetti l'evoluzione della pandemia negli States dipende anche da come questa grave emergenza sarà presa in considerazione ovvero con che grado di velocità verranno messe in pratica tutte le contromisure per far scendere i contagi. Il pessimo andamento economico si sta ripercuotendo sulla fiducia della NAHB, National Association Home Builders, che si sono costretti ad abbassare di molto le loro aspettative.

Mercato immobiliare USA: storia di una catastrofe annunciata

Se si va ad analizare l'andamento dell'immobiliare statunitense si nota subito che il coronavirus, come è normale che sia, ha avuto in tutti gli stati dell'Unione un vistoso calo della domanda quindi anche del valore andando a sfiorare non di rado i sedici punti percentuali. Si deve quindi tenere presente che gli ottimi risultati che questo paese era riuscito a raggiungere sono un ricordo ormai abbastanza lontano quando le quotazioni immobiliari statunitensi si libravano libere nel cielo. La caduta della richiesta causata dalla paura coronavirus ha sicuramente impattato in modo sostanziale sull'andamento delle vendite. Il problema che tutto il mondo sta cambiando e con esso anche gli Stati Uniti d'America si sono dovuti adeguare perché, per evitare l'insorgenza di focolai che alla fine potrebbero avere delle conseguenze oltremodo gravi, il modo di vivere è irrimediabilmente cambiato tenendo presente che anche quando sarà di nuovo possibile visitare le case altrui, non è ben chiaro quando sarà possibile negli USA visto che la pandemia non sembra voler cedere il passo e ciò si traduce nel mantenere la distanza di sicurezza e l'uso dei dispositivi di protezione personale. Quindi bisognerà magari adoperare delle nuove tecnologie in modo da poter mostrare la casa senza dover per forza entrarci dentro.

Quali sono gli andamenti del

Un elemento molto importante che va a determinare

mercato immobiliare USA

Mercato immobiliare: il covid19 ancora piega il settore

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito