Il migliore Mutuo prima casa in base alle esigenze

Migliore mutuo prima casa

Il mutuo prima casa rappresenta un importante momento della propria vita, una sorta di rito di passaggio, e rappresenta uno strumento essenziale per avere il denaro necessario per acquistare il proprio immobile. Questo strumento finanziario è quindi un finanziamento creato ad hoc per acquistare un nuovo appartamento o ristrutturare casa. Di norma viene rimborsato seguendo un determinato piano di ammortamento che può durare molte decine di anni in base a vari fattori.

Quali sono le tipologie di mutuo presenti attualmente sul mercato?

In buona sostanza ogni mutuo si differenzia per tre elementi constitutivi: la durata del finanziamento, il tasso d'interesse pattuito e la garanzia che viene aggiunta a quella ipotecaria. Questi sono i tassi d'interesse che di solito vengono proposti e variano in base ad una serie di caratteristiche, vediamo le loro caratteristiche:

  • mutuo a tasso variabile si ha quando la rata cambia in base all'andamento di alcuni parametri che può essere l'andamento del mercato finanziario o monetario;
  • mutuo a tasso fisso prevede invece una rata costante negli anni anche se questa potrebbe essere più alta rispetto alla precedente;
  • mutuo misto: quando viene offerto a colui che ha ottenuto il mutuo la possibilità di passare dal fisso al variabile e viceversa dal variabile al fisso;
  • mutuo con tasso d'ingresso: questo tipo di tasso rappresenta la possibilità di ottenere un finanziamento con un tasso iniziale più basso rispetto a quello di mercato.

Tutti questi fattori contribuiscono alla possibilità di creare dei prodotti finanziari in grado da poter andare incontro a tutte le necessità che un cliente può avere, creando così il migliore mutuo prima casa a seconda della persona. Entrando più nello specifico è bene comprendere cos'è un tasso d'interesse e perché è così importante quando si decide di servirsi di un finanziamento di questo tipo. In primo luogo si deve tenere presente che l'interesse è il costo del denaro che la banca concede ai clienti ed è misurato in base al cosiddetto tasso che serve per calcolare gli interessi maturati sulla somma prestata durante un determinao lasso di temppo che può essere mese o anno.

Migliore mutuo prima casa: il piano di ammortamento

Quindi una volta ottenuto il finanziamento sarà necessario rimborsare la somma dovuta mediante rate secondo un preciso piano di rientro che viene deciso in concerto tra le varie figure contraenti. La forma più comune di amortamento è quello alla francese che comprende in una sola rata la quota interessi e la quota capitale. Le quote aumentano per la parte del capitale mentre diminuiscono per quella degli interessi. E' inoltre presentaun'altra tipologia di ammortamento come quella a rate crescenti in cui il loro importo aumenta costantemente, l'ammortamento libero prevede il rimborso degli interessi mentre la somma prestata viene rimborsata con una differente cadenza. Infine c'è la rata fissa e durata variabile dove la rata da rimborsare rimane sempre la medesima ma il periodo di rimborso aumenta o diminuisce in base all'andamento dei tassi.

L'ipoteca rappresenta una parte importante ottenere il mutuo

Il mutuo prima casa viene rilasciato solo ed esclusivamente se si è in grado di offrire un'adeguata garanzia che possa coprire la somma concessa in prestito. L'iscrizione dell'ipoteca è un atto pubblico che viene effettuato davanti al notaio. Il suo scopo è quello di attribuire alla banca la possibilità, in caso di insolvenza, di rientrare della cifra prestata mediante la vendita dell'immobile dato in garanzia. Una volta sottoscritta l'ipoteca, il proprietario può viverci ma non può assolutamente venderla.

Come scegliere il migliore mutuo prima casa?

Scegliere il migliore mutuo casa non è molto facile perché il nostro compito è quello di trovare l'opportunità che possa rendere questa esperienza non traumatica. Vediamo qualche consiglio che potrebbe risultare utile:

  • confrontare quante più offerte è possibile ricordandovi di farvi dare il modulo standardizzato europeo, il PIES;
  • è importante fare molta attenzione al tasso in modo tale d'interesse in modo da non dover pagare rate troppo alte;
  • fare attenzione agli indicatori come il taeg, tasso annuo effettivo globale, ed il tan, tasso annuo nominale, che vanno ad incidere in modo importante sulle rate da pagare;
  • è possibile estinguere il mutuo in anticipo senza andare incontro a qualsiasi tipo di penale;
  • bisogna tenere a mente che nessun istituto bancario deve obbligarvi ad aprire un conto bancario nell'istituto o sottoscrivere una polizza assicurativa di vario tipo;
  • è quasi impossibile che venga erogato più dell'ottanta percento del valore scaturito dalla perizia quindi per poter partire con questa impresa è necessario possedere il venti percento del valore con varie spese che possono essere il notaio ed altre;
  • Se dovessero sorgere problemi è possibile fare un reclamo al quale l'istituto dovrà rispondere entro trenta giorni.
Condividi questo articolo:

Articoli simili: