Le quotazioni immobiliari abruzzesi mantengono abbastanza bene

quotazioni immobiliari abruzzesi

Le quotazioni immobiliari abbruzzesi possono essere un'importante opportunità perché il mercato sembra riuscire a mantenere molto bene il valore nonostante un andamento negativo di quasi tutta l'Italia e soprattutto nonostante il pessimo periodo che tutti nel mondo, chi più chi meno, stiamo vivendo. L'Abruzzo, come tutto il nostro paese, possiede delle caratteristiche particolari che lo rendono un luogo molto interessanti per i turisti senza dimenticare le università e ciò può essere un ottimo affare per avere un buon ritorno dal proprio investimento. Da ovest ad est questa regione riesce ad offrire non solo moltissimi luoghi d'interesse culturali ma anche riesce a mettere d'accordo coloro che amano la montagna con coloro che invece preferiscono il mare. Questa regione riesce ad essere una meta molto interessante ed ogni anno riesce ad attirare moltissima gente attirata da vacanze molto divertenti. Quali sono quindi le aspettative per chi decide di acquistare un appartamento in questa regione? Sebbene vi siano varie opportunità per avere il ritorno sull'investimento sempre più spesso i possessori di casa tendono ad optare per gli affitti brevi che possono portare a guadagni abbastanza veloci ma che potrebbero diventare complicati se si opera in un'altra regione. Vediamo quindi come il mercato si sta muovendo per cercare di ottenere il massimo dal mercato. Per concludere è importante ricordare che si parla di una media che riesce ad offrire un quadro decisamente dettagliato.

Come stanno andando le quotazioni immobiliari abruzzesi?

Tenendo presente che vi sono una serie di indicatori da tenere presente è importante notare come le vautazioni degli appartamenti nel periodo compreso tra marzo 2019 e marzo 2020 hanno perso meno 0.88 punti percentuali riuscendo a mantenere il valore abbastanza stabile cosa che naturalmente è conveniente per coloro che vogliono acquistare un appartamento. Il mese passato è stato positivo se si prendono in considerazione gli ultimi dodici mesi ma se si prendono in considerazione gi ultimi cinque anni la situazione cambia un poco. La cosa quindi interessante è l'andamento degli ultimi mesi perché è un vero e proprio termometro. Andando ad analizzare la tipologia degli immobili si deve tenere presente che le ville e soprattutto le villette a schiera sono riuscite ad ottenere un interessante incremento anche sul lungo periodo e ciò ci conferma la grande vocazione turistica di questa bellissima regione italiana. Non molto positivo invece è stato l'andamento degli appartamenti che hanno ceduto un pò di valore. Se il valore a metro quadro non è andato molto bene quello degli affitti invece va a vele spiegate ottenendo un guadagno di oltre l'uno percento. Per ciò che concerne gli affitti è importante tenere presente che tutte le tipologie di immobili più o meno sono riusciti tutti ad ottenere un buon andamento per gli appartamenti e per le villette a schiera mentre le ville hanno ottenuto un notevole calo.

Quali sono le province che sono riuscite ad ottenere il maggiore incremento

Le quotazioni immobiliari abbruzzesi sono state alla fine abbastanza positive ma è importante tenere presente che le quattro province di questa regione hanno differenti quotazioni che devono essere analizzate nel migliore dei modi possibili in modo tale da avere una panoramica completa:

  • Provincia di Teramo: il valore degli immobili in questa provincia sono rimasti sostanzialmente stabili con una perdita di solo lo 0.36% rispetto a marzo del 2019. Il valore medio di vendita per metro quadro è di 1387 euro. La parte più richiesta di questa provincia è quella che si affaccia sul Mare Adriatico con Giulianova, Tortoreto e Alba Adriatica il cui valore supera i 1500 euro per metro quadrato seguono Roseto degli Abruzzi, Pineto, Silvi e Martinsicuro. Nella parte interna non ci sono grandi quotazioni compresa Teramo che non supera i 1000 euro, quindi decisamente sotto la media, ad eccezione di Pietracamela che sfiora i 1200. Per gli affitti invece si conferma Giulianova la città più apprezzata;
  • Provincia di Pescara: la discesa in questo caso è stata maggiore rispetto a Teramo andando a superare un deprezzamento dell'1% ma è una tra le più quotate con i suoi 1519 euro a mq. Questo andamento alla fine positivo è dovuto a Pescara che sta riuscendo a mantenere un valore di 1714 euro quindi decisamente superiori ai valori regionali complessivi. Il valore dell'affitto è invece andato decisamente meglio allineandosi con la media regionale. Anche in questo caso è Pescara a fare da apripista;
  • Provincia di Chieti: anche in questo caso le cose non vanno particolarmente bene visto che perde sul terreno quasi un punto e mezzo percentuale. Le città più interessanti sono: Vasto, Torino di Sangro, Rocca San Giovanni e Pretorio.Gli affiti hanno seguito le vendite con una discesa abbastanza importante. Unica città in grado di ottenere un risultato interessante è Fossacesia;
  • Provincia dell'Aquila: i risultati qui sono stati migliori grazie anche alla presenza del capoluogo di regione, L'Aquila ed altre città importanti come Roccaraso che con Rivisondoli e Villetta Barrea compongono l'area più interessante per la compra/vendita e l'affitto.

Articoli simili: