Ristrutturare impianto riscaldamento: come procedere per evitare guai

ristrutturare impianto riscaldamento

Non sai quale impianto di riscaldamento installare? Questa è una domanda abbastanza comune quando si decide di ristrutturare impianto riscaldamento. Pianificare al meglio questa operazione è importante perché può rendere la propria abitazione più sicura in modo da poter avere il calore necessario per vivere bene senza preoccuparsi di malfunzionamenti di vario tipo. Inoltre è necessario tenere presente che mettere a nuovo il proprio impianto non è solo importante per la sicuremma ma anche per l'efficientamento. Ciò significa che è possibile da un lato a risparmiare sul riscaldamento domestico e dall'altro di sprecare meno energia riducendo quindi l'inquinamento dell'ambiente. Naturalmente prima di procedere con questo lavoro è necessario programmare al meglio tutte le operazioni riuscendo ad ottenere il risultato sperato. Sono inoltre presenti una serie di prodotti nel mercato e questi possono essere molto utili ma allo stesso tempo non in grado di soddisfare le esigenze della propria abitazione. Sarà quindi possibile scegliere tra il pavimento radiante, la pompa di calore e le caldaia a condensazione poiché queste sono le scelte migliori per migliorare le condizioni

Quali sono gli errori più comuni quando ci si appresta a ristrutturare impianto riscaldamento?

Essendo un'operazione molto complicata e ricca di potenziali imprevisti l'errore è dietro l'angolo arrivando a creare dei problemi abbastanza seri alle proprie finanze ed alla casa. Il problema dei lavori di casa è sempre rappresentato dal denaro e più precisamente lo sforamento del denaro preventivato per i lavori. E' necessario comprendere che i lavori per il rifacimento della propria abitazione deve puntare principalmente a rimettere in buono stato di funzionamento tutti gli aspetti di base necessari per la vita di una persona. Quindi non è necessario, se proprio non sono in condizioni pessime, rifare la pavimentazione ed i vari infissi concentrandosi meglio su aspetti architettonici. Se si decide di modificare la conformazione della casa, dopo aver ottenuto i necessari permessi, fare attenzione a valutare non solo le dimensioni dei nuovi spazi ma anche le dimensioni dei mobili in modo tale da poterli inserire comodamente. Un aspetto che invece deve essere preso con la massima attenzione è rappresentato dagli impianti che sono tanto importanti quanto pericolosi se non correttamente manutenuti. In sostanza si va a parlare dell'impianto elettrico, quello idraulico e l'impianto di riscaldamento che ricoprono i punti principali per una vita sana. Naturalmente aggiornando questi impianti non si ottiene solo una maggiore sicurezza domestica ma anche a risparmi che vanno a trasformarsi in minori emissioni di anidride carbonica nell'ambiente ed un minore spreco d'acqua. Attualmente vi sono una serie di elementi che possono migliorare di molto il consumo di energia con, per esempio, le valvole termostatiche.

Quali sono gli impianti per il riscaldamento più importanti attualmente disponibili nel mercato?

Come accennato in precedenza, una volta che si decide di ristrutturare impianto riscaldamento e si decide di sostituirlo si può optare per tre tipi principali modalità di impianto:

  • riscaldamento radiante: la caratteristica principale di questa opzione sta nella possibilità di offrire in maniera omogenea il calore. Ciò è possibile perché sotto al pavimento viene installata una serie di tubi e resistenze. Questa soluzione è molto interessante perché garantisce una diminuzione di acari e polveri, il calore viene irradiato in tutta la casa con grande comfort e non occupa spazio nell'abitazione perché viene sfruttato il sottopavimento. Purtroppo se si possiede un'appartamento con soffitti alti questa soluzione non è consigliabile;
  • pompa di calore: in abbinata col riscaldamento radiante questo dispositivo riesce ad offrire un risultato eccezionale in termini di produzione di calore e risparmio energetico. Si stima che la pompa di calore in abbinamento con il riscaldamento radiante riesca a produrre un risparmio sull'energia e sull'acqua del quasi il settanta percento. Ciò naturalmente significa che c'è un minore consumo di energia elettrica e di acqua riuscendo ad ottenere delle ottime prestazioni. Non ha grandi necessità di manutenzione e riesce ad offrire la climatizzazione sia calda sia fredda. Questo impianto inoltre è in grado di fare aumentare il valore dell'immobile;
  • caldaia a condensazione: questa soluzione è la più efficiente perché è in grado di operare a bassa temperatura perché sfrutta per il suo funzionamento i fumi della combustione stessa. Si va a parlare quindi di un risparmio di un terzo dell'energia. Non è necessario creare un impianto ad hoc per questo tipo di caldaia perché è compatibile con tutti i termosifoni attualmente in circolazione. Un altro fattore da non tenere in scarsa attenzione sono le basse spese d'installazione ed occupa poco spazio nell'abitazione. Purtroppo però non brilla in efficienza se paragonato alle altre soluzioni e necessità di periodica manutenzione.
Condividi questo articolo:

Articoli simili: