Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Ottieni visibilità editando contenuti!
, Roberto

Come scegliere il tavolo da pranzo?

Sia che tu stia cercando di acquistare il tuo primo tavolo, sia che voglia migliorare quello su cui hai mangiato per anni, il mercato dei tavoli da pranzo (o tavole da pranzo) può essere molto confuso, con migliaia di diverse alternative.

Per aiutarti a restringere il campo, di seguito abbiamo riportato cinque regole chiave per una migliore scelta. Vediamole insieme!

Compralo più grande di quanto pensi sia necessario

La cosa più difficile di molti designer è convincere i clienti che i loro mobili devono essere un po' più grandi di quanto pensano. Non pensare che se non ti siedi molto al tavolo da pranzo o che se la tua famiglia sia solo di tre componenti, tu debba comprare un tavolo per tre. Potresti effettivamente essere solo in tre, ma se hai una sala da pranzo adatta a un tavolo per sei, allora quella stanza sembrerà triste e vuota se non acquisterai un tavolo proporzionato con le sue dimensioni.

Lascia un metro di spazio libero

Se commenti l’errore opposto, ovvero acquistare un tavolo troppo grande per lo spazio che dovrà essere occupato, il tutto sembrerà opprimente e ingombrante. Il numero magico è “tre”. Dovresti cercare di tenere almeno un metro di spazio libero dietro le tue sedie per lasciare spazio a voi e ai vostri ospiti per alzarsi e scendere dal tavolo comodamente.

Se non hai molto spazio punta sul tavolo rotondo

Le tavole rotonde sono una grande opzione di uso compatto dello spazio da destinare all’arredamento. Tendono infatti ad avere un'impronta più piccola rispetto a quella rettangolare o quadrata, e quindi di solito si possono inserire in uno spazio che non è ideale per un diverso tipo di tavolo. Sono anche ottimi per gli angoli per la colazione e per gli spazi da destinare al mangiare all'aperto.

Prendere un tavolo di vetro se hai un appartamento poco luminoso

Molte persone amano disporre di uno spazio domestico arioso e luminoso. Tuttavia, purtroppo non tutte le case hanno abbondanza di spazio o una buona luce naturale. La risposta? È quella di optare per un bel tavolo di vetro, che aprirà e alleggerirà qualsiasi spazio. Un tavolo di vetro richiederà un po' più di manutenzione rispetto a un tavolo di legno quando si tratta di sbavature irregolari, macchie e aloni, ma generalmente una passata di detergente per vetri riuscirà a dare il nuovo splendore a questo oggetto di arredamento, da valorizzare con un bel centrotavola.

Sfruttare l’estetica dei metalli

L'oro, l'argento, l'ottone, il ferro - e altri metalli ancora – possono fare la differenza nel tuo tavolo. Sono infatti un elemento solido, che si accoppia bene praticamente con ogni colore o motivo. In pratica, non dovrai mai preoccuparti se le gambe del tuo tavolo in rame si abbineranno o meno alla nuova carta da parati che vuoi mettere in casa, perché la risposta sarà sempre positiva! Non aver paura di mescolare i metalli. Il pensiero che due tonalità lucide affiancate possa spaventare alcune persone è comune, ma in realtà dico si tratta di una scommessa sicura e vincente!

tavolo da pranzo

TV in cucina: dove metterla?

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito