Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Ottieni visibilità editando contenuti!
, Redazione

Shigeru Ban, architetto che costruisce case agli sfollati

La Giuria del Pritzker Prize 2014 ha premiato l'architetto giapponese Shigeru Ban, con cui il Giappone colleziona la settima vittoria dal 1979, anno di fondazione di quello che ormai viene considerato il “Nobel” dell'Architettura, commentando in questo modo: "Shigeru Ban è un architetto instancabile, il cui lavoro trasuda ottimismo. Dove gli altri vedono sfide insormontabili, lui vede un invito ad agire. Invece di intraprendere, come molti fanno, percorsi collaudati, lui preferisce l'innovazione. E' un insegnante impegnato ed è diventato non solo un modello per le generazioni più giovani ma una vera e propria fonte di ispirazione.”

La premiazione è stata una sorpresa perché Shigeru Ban ha sempre preso le distanze dalla comunità architettonica. Il suo scopo è sempre stato quello di impegnarsi per persone che non hanno molte possibilità economiche. In particolare coloro i quali sono stati colpiti da disastri per i quali mancavano residenze temporanee di buona qualità, anche estetica.

Il suo impegno sociale lo ha reso noto nel panorama architettonico mondiale. Le sue capacità innovative si rivelano nell’utilizzo di materiali non convenzionali. Ban di distingue per l’uso del cartone come materiale di base, assieme a materiali da imballaggio, bambù, tessuti, composti di fibre riciclate di carta e plastica. Prediligendo quindi materie prime rinnovabili e di produzione locale.

Shigeru Ban è Nato nel 1957 a Tokyo. Si forma in America al Southern California Institute of Architecture, e poi alla Cooper Union School di New York.

Inizia la sua carriera di successo nello studio di Arata Isozaki, e poi fonda un proprio studio a Tokyo nel 1985. Al momento si divide tra Tokyo, Parigi e New York.

I suoi interventi più importanti contano interventi nelle aree colpite da calamità naturali e realizzazioni più tradizionali. Tra questi, ricordiamo: in Italia, l'auditorium del Conservatorio “Alfredo Casella” de L'Aquila; la sede del Centre Pompidou di Metz, in Francia; la Cattedrale in Nuova Zelanda; il Padiglione Giapponese realizzato per l'Expo 2000 ad Hannover.

Shigeru Ban si è distinto per diverse opere progettate per diversi fini umanitari. Tra i diversi progetti realizzati da Shigeru Ban, vanno citati la Paper Concert Hall realizzata a L'Aquila nel 2011 in risposta al terremoto del 2009 oltre alla nuova Cattedrale di Christchurch in Nuova Zelanda conclusa nel 2013, ristrutturata dall'architetto giapponese dopo i danni riportati nel terremoto del 2011.

Shigeru Ban vincitore del Pritzer Prize

Lo stadio progettato da Hadid a Tokyo è al centro di una querelle


Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito