Tamponature esterne isolanti - cosa sono e a cosa servono

Tamponature Esterne ...

Per capire cosa sono e a cosa servono le tamponature esterne isolanti sarà necessario innanzitutto introdurre il laterizio, l’elemento principale della maggior parte delle murature di tamponamento.

Il laterizio, dal latino “later” che vuol dire mattone, è appunto il classico mattone , pieno o forato, in argilla, utilizzato fin dall’antichità nel campo delle costruzioni e dell’edilizia. Il loro primo utilizzo risale al 5000 a.C. e nei secoli è sempre stato utilizzato per la realizzazione di edifici, chiese, opere e monumenti.  Tutt’oggi il laterizio viene ancora utilizzato nel campo edile, in particolar modo per la realizzazione delle murature di tamponamento. 

Tamponature esterne isolanti cosa sono? 

Quella che comunemente viene definita muratura di tamponamento o tamponatura esterna isolante, fondamentalmente consiste in una muratura che corre sull’intero perimetro esterno di un ambiente che già possiede una struttura portante, che funge da muratura isolante. 

Tamponature esterne isolanti - funzioni 

Le tamponature non hanno alcuna funzione portante poiché non sono adatte a sopportare carichi o pesi ulteriori ma esclusivamente il loro peso. Realizzare una tamponatura esterna avrà una funzione prettamente isolante in quanto i muri di tamponamento svolgono un ruolo centrale nella coibentazione di un ambiente. 

Nel dettaglio le tamponature esterne avranno funzione di protezione:

  • dagli agenti atmosferici: la muratura di tamponamento proteggerà ulteriormente il perimetro della struttura dalle intemperie come pioggia, vento o umidità;
  • termica e acustica : per prevenire la dispersione del calore in inverno e mantenere l’ambiente fresco in estate e proteggere l’ambiente da suoni e rumori esterni;
  • fuoco: le tamponature in laterizio sono resistenti al fuoco e agiscono in termini di sicurezza.

Tipologie di tamponature esterne isolanti

Esistono diverse tipologie di tamponature che, in base alla realizzazione ed ai materiali utilizzati, cambiano nelle loro funzioni. In primis, la prima distinzione da fare è quella tra le tamponature monostrato e quelle pluristrato in cui, nelle prime viene utilizzato un solo strato di laterizi; nella tamponatura pluristrato invece vengono affiancati due o più strati di laterizi ad una distanza di 3 o 4 cm creando così un’intercapedine tra l’una e l’altra che può essere lasciata vuota o riempita con diversi tipi di materiale isolante come polistirene espanso, lana roccia, sughero, poliuretano o fibra di vetro. Attraverso lo spessore maggiore della parete e le proprietà isolanti dei materiali si garantisce una maggiore coibentazione.

Le tamponature esterne per isolare la casa sono un'ottima alternativa al cappotto termico.

Condividi questo articolo:

Articoli simili: