Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Ottieni visibilità editando contenuti!
(Agg. 08 Gennaio 2021), Redazione

Mercato immobiliare 2013: meglio non vendere

Per il 2013 il consiglio è: non vendere

Il passaggio dalla lira all’euro ha contato un bel giro d’affari, il valore degli appartamenti, grazie alla conversione operata, si era duplicato. Che cosa sta accadendo, invece, in questi anni di crisi? C’è un’inversione di tendenza, abbiamo già detto che sta diventando conveniente acquistare, ma assolutamente non vendere. I recenti sondaggi parlano chiaro, i tempi sono lunghi, gli sconti maggiori e i prezzi in discesa. Siamo nell’era della svalutazione e quindi conviene investire sul mattone. Lasciate perdere però l’idea di contrarre un mutuo, sta diventando sempre più difficile, meglio avere dei soldi da parte. I mutui vengono concessi solo dopo delle valutazioni stringenti, da parte delle banche. Inoltre, non saldate alcune rate, le banche ricevono subito una segnalazione di cattivi pagatori, ci sono veri e propri registri degli utenti che non pagano. Ciò può ostacolare l’accesso ad altri prestiti, per diverso tempo. Le banche erogano credito per un terzo circa del reddito netto mensile di chi richiede, al netto di eventuali finanziamenti in corso. C’è chi poi vuole vendere la propria casa, magari la seconda, perché vessato dall’Imu 2012, nonché dall’aumento delle tasse sui rifiuti. Ma Attenzione: Non è il momento! Come vi abbiamo già detto, riportando le parole della celebre rivista The Economist, dal 2008 in Italia, i prezzi sono scesi: in 5 anni il calo è stato pari al 9,4% e come abbiamo riportato nello scorso articolo, il 2012 ha registrato un dato pari al -3.4%. Stando alle indagini condotte su 1500 agenti immobiliari da Bankitalia-Tecnoborsa quest’estate, per il secondo trimestre 2012, erano emersi due tipi di proprietari. Essendo saltato il margine di sconto dei prezzi di vendita, chi deve vendere perché costretto, si accontenta del 15,4% in meno rispetto al valore di mercato di un anno prima. Altra tipologia di proprietario, è colui che resiste alle bizze del mercato immobiliare, in attesa di tempi migliori, scegliendo magari, di affittare per ottenere comunque una rendita. Sono in tanti  a vendere o comprare ogni anno, molti seguono la situazione del mercato immobiliare e cercano di fare queste operazioni nel momento più propizio.
vendere

Fiducia nel mercato immobiliare: si parte dal Nord Italia

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito