Moratoria mutui 2022: a chi è rivolto e come accedervi

Moratoria Mutui 2022...

Anche nel 2022 sarà possibile sospendere le rate del mutuo poichè è stata prorogata la moratoria mutui prima casa sia per  lavoratori dipendenti che per gli autonomi, per l’acquisto degli immobili con un valore non superiore ai 400.000€.

Attraverso la legge bilancio 2022 sono state prorogate le misure a sostegno delle famiglie con difficoltà finanziarie connesse con la pandemia da Covid 19 e quindi prorogata la possibilità di sospendere le rate del mutuo attraverso il Fondo di Solidarietà per i mutui ipotecari, conosciuto anche come Fondo Gasparrini.

Cos’è il Fondo Gasparrini?

Il Fondo Gasparrini è nato nel 2007 dal bisogno di creare una protezione per le famiglie in difficoltà nel sostentamento del mutuo della prima casa, divenuto strettamente necessario nel 2020, quando la pandemia ha fatto crollare il sistema economico di migliaia di famiglie e conseguentemente dell’intero Paese. Per questo motivo nel 2020 il fondo della moratoria sui mutui è stato potenziato per poter sostenere tutte le famiglie che hanno riscontrato difficoltà nel pagare le rate del loro mutuo.

Il Fondo Gasparrini garantisce la sospensione delle rate fino a 18 mesi e per potervi accedere bisogna avere un mutuo acceso da più di un anno per un importo non superiore ai 400.000€ e se uno dei cointestatari del mutuo hanno perso la loro fonte di reddito attraverso i seguenti casi:

  • Perdita del rapporto di lavoro subordinato (determinato o indeterminato) ed essere disoccupati quando si presenta la domanda o atipico ad eccezione dei casi di risoluzione consensuale, pensionamento licenziamento per giusta causa o dimissioni;
  • Insorgenza di  handicap grave;
  • Sospensione dal lavoro o riduzione dell'orario per almeno 30 giorni lavorativi consecutivi;
  • I lavoratori autonomi che hanno registrato un calo del fatturato medio giornaliero superiore del 33% rispetto a quelli precedenti.

Per fare la richiesta di accesso al Fondo Gasparrini bisognerà portare una documentazione che attesti tale situazione, non sarà necessaria la dichiarazione ISEE ed è possibile accedere al fondo anche se il mutuo è stato acceso attraverso la garanzia “prima casa” o se si ha già avuto altre sospensioni di pagamento.

Come presentare la domanda di moratoria mutuo

Entro il 31 Dicembre 2022 le persone in difficoltà potranno presentare la domanda di sospensione di mutuo presso la banca creditrice  compilando un modulo. La CONSAP (Concessionaria di Servizi Assicurativi Pubblici) ha fornito un modello al quale bisognerà allegare: 

  • il documento di riconoscimento;
  • una lettera dettagliata sulla situazione economica e sulla causa della perdita di reddito;

Ogni banca può richiedere diversi moduli integrativi quindi sarà necessario chiedere alla propria banca i documenti necessari al fine della richiesta. La banca successivamente raccoglierà le informazioni e compilerà dei moduli da integrare alla richiesta e inoltrare alla Consap.

Entro 15 giorni la Consap comunicherà l’esito della richiesta; nel caso la richiesta di moratoria mutuo avrà esito negativo essa fornirà anche la motivazione di tale esito che la banca è tenuta a comunicare al richiedente.

E’ importante sottolineare che la sospensione delle rate non equivale ad una cancellazione; il pagamento delle rate sarà esclusivamente posticipato; gli interessi che matureranno saranno per metà coperte dal Fondo Gasparrini e l’altra metà a carico del mutuatario, quindi nel momento in cui il debitore riprenderà il pagamento  delle rate l’importo sarà leggermente maggiore e si allungherà anche il piano di ammortamento allontanando così ancora di più la data del termine del mutuo.

Condividi questo articolo:

Articoli simili: