Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Ottieni visibilità editando contenuti!
, Redazione

Mutui per precari e lavoratori con partita iva

Come va il mondo dei lavoratori precari e di quelli con partita iva? Per i giovani al giorno d'oggi è diventato un vero problema comprare casa in Italia, quindi non parliamo di chi non ha nemmeno un lavoro sicuro come chi ha un occupazione precaria o un lavoratore autonomo.

Pensate che questa tipologia di lavori, rappresenta il 25% della forza lavoro italiana e secondo le utile opinioni, iniziano ad essere considerati lavoratori a tutti gli effetti. Nonostante questo piccolo dettaglio le b anche non fanno altro che continuare a definirli dei "soggetti" poco sicuri.

Gli Istituti di credito guardano a questa tipologia di lavoratori come una fonte di "insicurezza" e di sospetto. Il fenomeno di certo non piace a chi lavora con serietà e in maniera professionale e poi viene trattato così. Secondo due broker popolari in Italia, le società bancarie in questo momento stanno prendendo seriamente in considerazione le domande di mutuo o finanziamento anche se il richiedente è un intestatario di partita iva.

In sostanza il precario riesce a ottenere il prestito solo se non è l'unico intestatario della pratica, inoltre pare che non tutti i precari siano uguali davanti alle banche quindi privilegi vanno solamente a una determinata categoria.

Molte persone purtroppo non riusciranno mai ad ottenere un mutuo visto la situazione attuale della nostra nazione.

partita iva

Giovani e il mondo delle ristrutturazioni


Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito