Se operi nel campo immobiliare, registra il tuo profilo. Ottieni visibilità editando contenuti!
, Architetto Anna Civita Pieretti

Best Practice selezionate da Legambiente

Città e clima

In tempi di Cambiamenti climatici, di bolle di calore, e di consumi eccessivi conseguenti alle mutevoli condizioni climatiche ; le città, e i cittadini, di tutto il mondo sono chiamati a confrontarsi con eventi meteo “ eccezionali”.

Fortunatamente alcune città stanno trovando la chiave per uno sviluppo sostenibile; due di queste in Italia: Milano, piazza Gae Aulenti, Modena, piazza Roma.

Il segreto è tutto nel concetto di “resilienza”. Letteralmente, la resilienza è la capacità di un materiale di assorbire un urto senza rompersi.

In psicologia, la resilienza è una parola che indica la capacità di far fronte in maniera positiva a eventi traumatici, di riorganizzare positivamente la propria vita dinanzi alle difficoltà, di ricostruirsi restando sensibili alle opportunità positive che la vita offre, senza alienare la propria identit. Allo stesso modo, le città mettono in atto delle “risposte” per mitigare una serie di fattori negativi che potrebbero pregiudicare il loro sviluppo

Milano, piazza Gae Aulenti

Nel 2016 è stata premiata dal Landscape Institute ( https://www.lifegate.it/persone/stile-di-vita/piazza-gae-aulenti-milano-landscape-institute-award) all’interno della categoria Design for a medium-scale development, un riconoscimento a livello internazionale per i professionisti e i progetti del paesaggio, come una delle piazze più belle del mondo ovviamente in termini di innovazione e tutela ambientale.

Gae Aulenti è la prima piazza milanese conforme agli standard europei in termini di design, efficienza energetica, innovazione tecnologica e sostenibilità.

Così oltre ai materiali impiegati per la pavimentazione e gli altri elementi strutturali a rendere eco e sostenibile ed innovativa la piazza, troviamo tre fontane circolari, che quasi “ricoprono” la superficie della piazza e quindi mitigano le temperature e regolano l'umidità dell'aria (in estate la piazza registra temperature fino a 9°C inferiori rispetto alle aree circostanti) , ma la vera novità è data dalle pensiline attorno alla piazza, esse sono costituite da vetrate dotate di celle fotovoltaiche, in grado di assorbire la luce del giorno trasformandola in energia elettrica che va a contribuire al fabbisogno energetico delle torri adiacenti.


Modena, piazza Roma

L'intervento di riqualificazione di piazza Roma ha previsto la pedonalizzazione di tutta l’area su cui si affaccia il Palazzo Ducale, interessando così una superficie di ben 9.400 mq. (https://www.comune.modena.it/citta-che-cambia/progetti-conclusi/piazza-roma-doc)
Il progetto ha quindi previsto la ri-pavimentazione dell’intera area con ciottoli di fiume, recuperati sotto la superficie asfaltata della piazza, l’attraversamento in diagonale con due ampi camminatoi, realizzati con conci di pietra, una corsia di sette metri di superficie lastricata realizzata sul fronte del Palzzo Ducale, per il transito dei filobus.

Il progetto è completato da panchine ed elementi di arredo urbano, così come da due vasche con giochi d’acqua che rievocano la presenza dei canali sotterranei. Ovviamente è stata rivista la sosta con il nuovo assetto della Ztl cittadina, la Zona a traffico limitato, estesa anche a piazza Roma.

Nell'ultima fase dei lavori, da evidenziare, in anticipo sui tempi; l’area del cantiere per piazza Roma si è anche ampliata includendo lo spazio del monumento dedicato a Ciro Menotti a via Modonella.

Risultato della riqualificazione: la piazza, prima aperta al traffico, ora è pedonale, ospita diversi elementi di arredo urbano e giochi d'acqua. Come conseguenza si ha la mitigazione delle temperature e la conquista di un nuovo spazio per la socializzazione.

Città sostenibili: le 10 mosse

Legambiente sostiene che per far uscire le città dalla cappa di smog bisogna trasformarle in innovative e sostenibili, riqualificando entro i prossimi 30 anni, tutti gli edifici pubblici e privati, ridisegnando gli spazi comuni e aumentando il verde urbano; tutto riassunto in 10 mosse:

- ridisegnare strade, piazze e spazi pubblici delle città;
- aumentare il verde urbano;
- mobilità verso “emissioni zero”;
- priorità alla mobilità pubblica;
- fuori i diesel e i veicoli più inquinanti dalle città;
- road pricing e ticket pricing ( ndr. politiche tariļ¬€arie per l’ingresso con veicoli a motore nelle aree urbane);
- riqualificazione degli edifici pubblici e privati;
- riscaldarsi senza inquinare;
- rafforzare controlli su emissioni auto, caldaie, edifici;
- intervenire su industrie e aree portuali.

https://www.legambiente.it/sites/default/files/docs/verso_citta_a_inquinamento_zero.pdf

Best Practice selezionate da Legambiente

Buona crescita per l'immobiliare milanese


Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito